Note sulla 4th ed di D&D

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Sab 06 Set 2008, 13:52

Il nuovo sistema ha una meccanica basta sulle classi, molto in stile mmorpg, ovvero ogni classe prende certe abilità ad un certo livello, che vanno selezionate da categorie (questo differenzia i personaggi), le skill sono un valore fisso, calcolato in base alle caratteristiche, al livello e eventuali bonus. Le classi di prestigio sono diventati specializzazioni che si prendono al livello 10 e al livello 20 (questa è un'altra differenziazione). I livelli totali sono 30.
Non so come sia giocarla, ma la meccanica di base è più semplice, meno da studiare e scervellarsi a tavolino, e garantisce una elevata giocabilità.
In pratica è un sistema di gran lunga migliore, eccetto per i power player che non possono fare i pg super ottimizzati come prima.
Altra cosa hanno reso il casting illimitato (cioè le magie base possono essere castate all'infinito), e hanno dato a tutte le classi una possibilità di autocurarsi: questo è molto importante perchè non si hanno le classi patacca che servono solo un momento e poi niente.
E' necessaria comunque una disomogeneità di gruppo, con personaggi impostati, per supportare, per attaccare, per difendere e altri ruoli, un gruppo omogeneo non combina niente.

JJ

ho dato una lettura al manuale giocatore (ho letto un 200 pg) il sistema di confronto è carino e molto semplice trovo invece molto complessa la divisione che viene attuata ad esempio per le tipologie di magie e invece trovo riduttivo il sistema classi impostato invece che aumentare diminusicono?!?

in sostanza un sistema che non giocherei per la scarsa caratterizzazione ma che apprezzo per la meccanica sicuramente facile ed intuitiva e non banale come sembra.

Guardalbene the Keeper
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Sab 06 Set 2008, 13:53


Articolo Tratto da www.oldgamesitalia.com

Dopo una prima scorsa, ecco le impressioni:

- Schermo tattico.
Se prima era carino e utile nelle schermaglie, ora e' INDISPENSABILE.
Questo, a mio avviso non puo' che farmi piacere... da amante del Boardgame ne sono entusiasta.
Non e' indispensabile per modo di dire... lo e' proprio di fatto... e qui arrivo al prossimo punto:

- unica unita' di misura (sempre che non vada errato.. non ho letto tutto) LA CASELLA.
Lancio il mio coltello bilanciato di precisione intinto nel loto nero che fa 8d8 di danni....
DM: mi spiace... la tua gittata e' 18m... e sei a 18,5 dal mio Abominio.... PECCATO!
Addio a situazioni del genere.... la casella e' insindacabile.

- Avanzamenti di livello.
Il tutto sembra piu' lineare, ma non ho approfondito bene il funzionamento.

- COMBO devastanti arrivederci e grazie...
Ok... era bello polverizzare un mostro con 300 ferite in 2 round grazie ad un paio di combo "skill, talento, magia e artefatto" ad Hoc...
Beh, mi dispiace (sinceramente no) ma ora te lo scordi.
difatti:

- 10 skill e RIGA. CdP: CIAO (o meglio... saranno diverse... e piu' "percorsi di apprendimento" piuttosto che vere e proprie classi che spesso E VOLENTIERI si sostituivano a quelle base).
fine delle skill inutili (sussurrare agli Yeti o dire parolacce) e di quelle indispensabili (Sono ZEUS o Vista a 200Km e attraverso oggetti).
Inoltre hanno introdotto una sorta di skill challenge, che ti costringe ad avere piu' creativita' nelle sezioni fuori dal combattimento... oppure proprio per evitarlo. Hai una skill che ti permette di essere piu' forte dell'avversario, bene combattilo. Ne hai una che ti permette di essere piu' furbo? bene, tenta di fregarlo... ne hai una che ti rende agile come una scimmia? prova a prenderlo alle spalle... o magari fuggi...
Mi piace molto... ho sempre adorato i test di intelligenza... e sempre meno il powerplay (anche se ammetto che a picocle dosi e' divertente).

- Ora e' piu' difficile morire se sei di livello basso, e piu' difficile essere un semidio se sei di livello alto.
Non vedo perche' segare le gambe ad un novellino che si affaccia al gdr, uccidendogli il personaggio creato dopo 3 ore di fatica, solo perche' un coboldo lo ha guardato storto o e' inciampato in una radice sporgente...

- CREAZIONE DEL PERSONAGGIO.
adesso lo fai DAVVERO in 20 minuti...

- TUTTI POSSONO FARE TUTTO.
finalmente tutti possono curare, tutti possono lanciare incantesimi, tutti possono brandire una spada a due mani ecc...
e qualcuno dira'... e ache servono le classi?!?!? ok... le classi specifiche lo sapranno fare meglio...(e comunque non piu' di tanto, sembra) tutto qui.

- Allineamento.
TUTTI BUONI... al massimo NEUTRALI!
e mi sono chiesto... seee... non me lo vedo proprio un mezz'orco buono... sono andato a vedere le razze... Razza Orchesca segata.
E mi pareva....
Restano giocabili da PG solo le razze buone, che comunque sono tante.
le razze "scartate" potranno comunque essere dei PNG o dei mostri. :-)

- MAGIE:
BASTA palle di fuoco di raggio 30 metri e 200d1000 di danni...
Il tutto sembra piu' ridimensionato... ma non solo. Ora e' piu' difficile lanciare gli incantesimi, e quindi diventano automaticamente meno utili.
Se ci metto 3 minuti a creare una barriera mentre un cinghiale mannaro mi carica... ci penso due volte prima di leggere una pergamena... piuttosto provo a conficcargli un rametto di betulla in fronte.
In soldoni non devi memorizzare degli incantesimi... li devi sapere.
Ergo, il mago non e' piu' il personaggio definitivo.

- Grado di sfida mostri.
Non e' piu' pensato per 4Vs1, ma di fatto 1Vs1, rendendo piu' facile la gestione degli incontri al povero master.
Non sarebbe la prima volta che un buon parti viene annientato per una svista del DM... OOOPS!

- Costo oggetti.
Se li rivendi prendi 1/20 del prezzo originale...
Finalmente il vilipendio di cadavere non sara' piu' lo sport preferito dai giocatori di basso livello ;-)


considerazioni personali:
Sembra che la WotC abbia voluto far uscire un prodotto cartaceo del tutto simile alla controparte videoludica World of Worcraft (o anche NWN2)...
Dove un dodicenne poco avvezzo al GDR comincia subito ad ammazzare draghi e a divertirsi...
Lo troverei sbagliato se si trattasse di una bieca operazione commerciale (togliendo il bieca di fatto poi lo e', non ce lo dimentichiamo), ma lo trovo invece un ottimo modo per reinventarsi.
Magari il GDRrista incallito lo potrebbe trovare MOLTO interessante ma decisamente inferiore, a livello di profondita' ed esperienza di gioco, rispetto al 3.5...
OK... difatti mica lo impone il dottore (e visto quello che costano i manuali sarebbe bello che li passasse la mutua) di giocare alla 4 ed..
non dobiamo certo buttare al macero la 3.5... (il che sarebbe anche un delitto, i manuali SONO SPLENDIDI).
Sono 2 giochi profondamente legati, e non solo dal nome. A me piace definirli "diversamente simili".


Attendo vostri commenti e sensazioni, e spero di non aver scritto troppe corbellerie.... non sono poi stato un giocatore cosi' assiduo della 3.5.
Vi ricordo poi che ho solo letto (poco) il manuale del giocatore... e non ho ancora giocato, ma abbiamo gia' in previsione una sessione la prossima settimana.

TheRuler
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Jumping Jack il Sab 06 Set 2008, 14:11

E' più o meno quello che ho assimilato, leggendo poco e ascoltando molto la gente del club (che frequento poco ormai... Purtroppo).
In parole povere è ben fatto. Non è oro colato ma è un ottimo prodotto.

JJ
avatar
Jumping Jack

Numero di messaggi : 434
Età : 43
Località : Biella
Data d'iscrizione : 04.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.jumpingjack.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Sab 06 Set 2008, 17:23

Jumping Jack ha scritto:E' più o meno quello che ho assimilato, leggendo poco e ascoltando molto la gente del club (che frequento poco ormai... Purtroppo).
In parole povere è ben fatto. Non è oro colato ma è un ottimo prodotto.

JJ

penso anche io che a livello di prodotto per giocare ai tornei sia decisamente migliore delle passate edizioni. Trovo invece gravissimo dal lato interpretativo il fatto delle limature che hanno attuato a tutto quello che è "superfluo o interpretativo", ossia hanno eliminato classi, abilità,talenti,magie che erano rivolte al gioco di ruolo puro e non al combattimento o all'ottenere qualche cosa.
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Jumping Jack il Lun 08 Set 2008, 22:16

Sto guardando un po' i manuali, in inglese, e si vede che un prodotto veramente studiato a fondo.
Riguardo alle classi che mancano e al fatto che sia un manuale base base non è sbagliato, è meglio che in un manuale base non ci siano classi "inutili" perchè troppo grd (non sarebbero giocate, oppure farebbero annoiare il giocatore anche se sta giocando la classe che gli piace), anche skill e feat gdr non sono necessarie, tanto non vanno prese, altrimenti il giocatore diventa ghettizzato. E' molto meglio un manuale base fatto in questo modo, molto equilibrato e libero.
Ovviamente spero che escano espansioni con classi e feat ecc... molto gdr che permettano ai giocatori incalliti di divertirsi interpretando. E magari giocando campagne molto complesse a livello di role.

JJ
avatar
Jumping Jack

Numero di messaggi : 434
Età : 43
Località : Biella
Data d'iscrizione : 04.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.jumpingjack.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Sab 13 Set 2008, 19:46

Jumping Jack ha scritto:Sto guardando un po' i manuali, in inglese, e si vede che un prodotto veramente studiato a fondo.
Riguardo alle classi che mancano e al fatto che sia un manuale base base non è sbagliato, è meglio che in un manuale base non ci siano classi "inutili" perchè troppo grd (non sarebbero giocate, oppure farebbero annoiare il giocatore anche se sta giocando la classe che gli piace), anche skill e feat gdr non sono necessarie, tanto non vanno prese, altrimenti il giocatore diventa ghettizzato. E' molto meglio un manuale base fatto in questo modo, molto equilibrato e libero.
Ovviamente spero che escano espansioni con classi e feat ecc... molto gdr che permettano ai giocatori incalliti di divertirsi interpretando. E magari giocando campagne molto complesse a livello di role.

JJ

ieri ho parlato con un ragazzo che gestisce l'ex avalon qui a milano e mi sono fatto spiegare un po di roba sulla 4ed be debbo dire che mi ha convinto! Smile vendero i miei vecchi manuali di 3° su ebay e compro quelli nuovi Razz

tra le altre cose mi ha detto che il manuale giocatore è una cosa di base che spiega le regole base e che verrà integrato ogni anno da tutte quelle cose che sono in un certo senso mancanti (es classi o abilità di contorno).
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Jumping Jack il Sab 13 Set 2008, 23:05

Gadda ha scritto:
Jumping Jack ha scritto:Sto guardando un po' i manuali, in inglese, e si vede che un prodotto veramente studiato a fondo.
Riguardo alle classi che mancano e al fatto che sia un manuale base base non è sbagliato, è meglio che in un manuale base non ci siano classi "inutili" perchè troppo grd (non sarebbero giocate, oppure farebbero annoiare il giocatore anche se sta giocando la classe che gli piace), anche skill e feat gdr non sono necessarie, tanto non vanno prese, altrimenti il giocatore diventa ghettizzato. E' molto meglio un manuale base fatto in questo modo, molto equilibrato e libero.
Ovviamente spero che escano espansioni con classi e feat ecc... molto gdr che permettano ai giocatori incalliti di divertirsi interpretando. E magari giocando campagne molto complesse a livello di role.

JJ

ieri ho parlato con un ragazzo che gestisce l'ex avalon qui a milano e mi sono fatto spiegare un po di roba sulla 4ed be debbo dire che mi ha convinto! Smile vendero i miei vecchi manuali di 3° su ebay e compro quelli nuovi Razz

tra le altre cose mi ha detto che il manuale giocatore è una cosa di base che spiega le regole base e che verrà integrato ogni anno da tutte quelle cose che sono in un certo senso mancanti (es classi o abilità di contorno).

Anche i manuali base della 3.x era abbastanza limitati, rispetto alla enorme quantità di materiale che è uscito dopo.
Comunque io non li venderei, ma io sono un collezionista e magari il mio giudizio non è obiettivo, però a me sembrano 2 giochi diversi che hanno entrambi i loro valori, e per ora il più grande della 3.x è la quantità di materiale disponibile.

JJ
avatar
Jumping Jack

Numero di messaggi : 434
Età : 43
Località : Biella
Data d'iscrizione : 04.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.jumpingjack.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Dom 14 Set 2008, 23:30

Jumping Jack ha scritto:
Gadda ha scritto:
Jumping Jack ha scritto:Sto guardando un po' i manuali, in inglese, e si vede che un prodotto veramente studiato a fondo.
Riguardo alle classi che mancano e al fatto che sia un manuale base base non è sbagliato, è meglio che in un manuale base non ci siano classi "inutili" perchè troppo grd (non sarebbero giocate, oppure farebbero annoiare il giocatore anche se sta giocando la classe che gli piace), anche skill e feat gdr non sono necessarie, tanto non vanno prese, altrimenti il giocatore diventa ghettizzato. E' molto meglio un manuale base fatto in questo modo, molto equilibrato e libero.
Ovviamente spero che escano espansioni con classi e feat ecc... molto gdr che permettano ai giocatori incalliti di divertirsi interpretando. E magari giocando campagne molto complesse a livello di role.

JJ

ieri ho parlato con un ragazzo che gestisce l'ex avalon qui a milano e mi sono fatto spiegare un po di roba sulla 4ed be debbo dire che mi ha convinto! Smile vendero i miei vecchi manuali di 3° su ebay e compro quelli nuovi Razz

tra le altre cose mi ha detto che il manuale giocatore è una cosa di base che spiega le regole base e che verrà integrato ogni anno da tutte quelle cose che sono in un certo senso mancanti (es classi o abilità di contorno).

Anche i manuali base della 3.x era abbastanza limitati, rispetto alla enorme quantità di materiale che è uscito dopo.
Comunque io non li venderei, ma io sono un collezionista e magari il mio giudizio non è obiettivo, però a me sembrano 2 giochi diversi che hanno entrambi i loro valori, e per ora il più grande della 3.x è la quantità di materiale disponibile.

JJ

si è vero ma gia ho convinto i miei player a cambiare rule set Razz se gli faccio fare un po uno un po l'altro mi sparano :O e siccome devo spendere 75€ di manuali Razz devo fare cassa prima hiihih
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Lun 29 Set 2008, 09:34

insomma dai e dai a a parlarne che ho comprato i manuali Smile (su ebay si risparmia di brutto il trittico 75€ non è male) ieri ho convertito i pg dalla 3.0 alla 4.0.

dopo un po di difficoltà con le prime schede debbo dire che si procede molto in scioltezza. e trovo le abilità ben fatte e molto più semplici ed immediate.

trovo invece le schede giocatore un po povere (spazio equipaggiamento 10 righe forse e mancano le locazioni per l'eq) però tutto sommato si possono miglilorare.

Invece credo che il dm abbia necessariamente bisgno dello schermo master almeno i primi tempi per potersi ricordare il mare di bonus e mauls che ci sono Razz

a breve riprendiamo la campagna che ho inziato con i miei 5 giocatori e vediamo come procede Smile

tra le altre cose sono gia uscite credo ufficiose le classi bardo druido e illusionista (nel gruppo avevo un druido che si stava incazzando a dover fare il chierico naturalista Razz )
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Jumping Jack il Mar 30 Set 2008, 04:37

Credo che le "altre" classi vengano messe nel player handbook II che esce a marzo (in inglese).

JJ
avatar
Jumping Jack

Numero di messaggi : 434
Età : 43
Località : Biella
Data d'iscrizione : 04.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.jumpingjack.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Gadda il Lun 20 Ott 2008, 09:19

Jumping Jack ha scritto:Credo che le "altre" classi vengano messe nel player handbook II che esce a marzo (in inglese).

JJ

si tutto confermato, il resto delle classi arriverà con il 2° manuale. cmq sto provando con i miai player a giocare non è male, tra l'altro li ho forniti di power cards con segnati i poteri da usare e tornano molto utili!
avatar
Gadda
Admin

Numero di messaggi : 402
Età : 37
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://thekeeper.rpg-dynasty.net

Tornare in alto Andare in basso

Re: Note sulla 4th ed di D&D

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum